“ONE” – L’Inizio Di Una Nuova Era…

#ShareThisPassion #CondividiQuestaPassione | 4UB.itShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

“ONE” MELODY… “ONE” BAND…

Una canzone dalle mille sfaccettature.

Come nasce una canzone e la sua melodia? E soprattutto quali conseguenze ha la sua stesura all’interno di una band?

Sicuramente, come in ogni altro aspetto della vita, trovare qualcosa che sia nelle corde di tutti puó essere un’impresa facile o complicata…

E un esempio lo ritroviamo proprio durante la composizione di uno dei singoli di successo della nostra band irlandese preferita. Una canzone che ha contribuito non solo ad aumentare la fama e la gloria dei nostri idoli, ma che ha avuto un’apporto ben più importante e significativo nella storia degli U2, in quanto la sua composizione riportó la serenità e la positività all’interno di un gruppo sull’orlo dello scioglimento… Per i veri conoscitori dettagliati della band si sarà già illuminata la lampadina… Esatto sto parlando proprio della nostra “One”.

A NEW SONG, A NEW UNION:

Era il marzo del 1992 quando, dopo una serie di dissidi sulle scelte stilistiche del nuovo e famoso album in atto, Achtung Baby (pubblicato nel novembre dell’anno prima e che ha da poco festeggiato i suoi 20 anni), la band irlandese ha fatto uscire il singolo “One”.

Il gruppo come già accennato era sul punto di sciogliersi durante la lavorazione dell’album, avvenuta per la maggior parte a Berlino e conclusasi a Dublino, quando un riff di The Edge creato per Mysterious Ways ispirò alla band la canzone. E grazie a One fu adottato uno stile uniforme per l’intero album e il gruppo superò facilmente la crisi, riguadagnando ottimismo sul materiale già registrato.

“ONE”… FOR EACH OF US:

Un’altra particolarità da segnalare sulla storia di questo brano fu il lungo dibattito sulle diverse interpretazioni del termine “One”… Di sicuro attribuirgli il significato giusto Fu reso ancora più difficile dal fatto che i tre video girati per promuoverla racchiudevano in sè tre diverse idee su ció che voleva trasmettere la parola in questione, dando maggior spazio a interpretazioni differenti.

Da un’impersonificazione del termine attraverso un figlio gay; a una visione più naturale che ritrae un panorama di fiori e bufali; vi sono state inoltre anche altre interpretazioni ancora che vedevano in “One” l’unicità in senso spirituale; altri associarono addirittura il testo alla riunificazione tedesca, visto il periodo speso dalla band in Germania.

Fino ad arrivare a quella sembri essere le versione più plausibile rilevabile dal testo, avvalorata oltretutto dalle dichiarazioni di The Edge rilasciate a Q Magazine in cui discuteva la scelta di molti futuri sposi di utilizzare “One” come “colonna sonora” della loro giornata in quanto dal testo si rileva evidentemente la descrizione di una relazione amorosa difficile, instabile, litigiosa e infelice.

In molti comunque diedero un’interpretazione comune dicersa e maggiormente condivisa che considera il testo parlare in verità della vita di Bono, passata assieme al padre, dopo che questi perse la madre all’età di quattordici anni. Il testo pare riferirsi proprio alle difficoltà nel superare la perdita.

NOTE MUSICALI (e non solo):

Per quanto riguarda il suo ingresso ed evoluzione nel panorama musicale invece “One” nelle varie classifiche fu piazzata al quinto posto tra le canzoni più popolari di ogni tempo dalla Sony; inserita al primo posto in un’analoga classifica dal Q Magazine; 36esima nella lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone e in una recente classifica, MTV l’ha eletta seconda miglior canzone degli anni ’90. Oggetto di cover da parte di Johnny Cash e Joe Cocker. Secondo un sondaggio condotto dalla VH1, “One” è stata reputatala canzone britannica con il miglior testo di sempre.

Il brano fu inoltre oggetto di versioni differenti… La prima rilevante fu interpretata il 12 settembre 1995 a Modena, durante un concerto dei Pavarotti & friends (War Child concert) in cui venne eseguita la versione con lo stile vagamente elettronico dei “Passengers”, il progetto a cura degli U2 con Brian Eno nel disco “Original Soundtracks 1” in cui questa versione trova posto nel singolo dei “Passengers” Miss Sarajevo.

La canzone fu cantata, insieme a “Beautiful Day” e “Vertigo” al Live 8 di Londra. La versione peró che sicuramente molti di noi ricorderanno più facilmente venne eseguita il 9 settembre 2006, quando la band la cantò insieme a Mary J. Blige durante un concerto estivo e successivamente di nuovo durante la serata di premiazione dei Grammy Award.

Questa nuova versione trovó subito posto nell’ album “The Breakthrough” del 2006 della stessa Mary J. Blige, ed estratto come singolo di grande successo.

La canzone compare anche in una puntata della prima stagione della serie televisiva Glee, in cui viene eseguita dall’intero cast e citata come esempio di “classic rock“.

Una sola canzone come vedete puo essere imprevedibile e causare non poche vicissitudini…ma e anche questo il bello della musica, no?!

© Copyright by 4UB.IT.   Tutti i diritti riservati. All Rights Reserved.

TESTO E TRADUZIONE

One

Is it getting better?

Or do you feel the same?

Will it make it easier on you now?

You got someone to blame

You say

One love

One life

When it’s one need

In the night

One love

We get to share it

Leaves you baby if you

Don’t care for it

Did I disappoint you?

Or leave a bad taste in your mouth?

You act like you never had love

And you want me to go without

Well it’s

Too late

Tonight

To drag the past out into the light

We’re one, but we’re not the same

We get to

Carry each other

Carry each other

One

Have you come here for forgiveness?

Have you come to raise the dead?

Have you come here to play Jesus?

To the lepers in your head

Did I ask too much?

More than a lot.

You gave me nothing,

Now it’s all I got

We’re one

But we’re not the same

Well we

Hurt each other

Then we do it again

You say

Love is a temple

Love a higher law

Love is a temple

Love the higher law

You ask me to enter

But then you make me crawl

And I can’t be holding on

To what you got

When all you got is hurt

One love

One blood

One life

You got to do what you should

One life

With each other

Sisters

Brothers

One life

But we’re not the same

We get to

Carry each other

Carry each other

One

One

 

Uno

Ti senti meglio

o non sei migliorata

diventerà più facile per te ora

hai qualcuno da biasimare

Tu dici

un amore

una vita

quando è solo un bisogno

nella notte

un amore

che dobbiamo condividere

che ti lascia se tu

non ti preoccupi per lui

Ti ho deluso?

o ti è rimasto l’amaro in bocca?

ti comporti come se non fossi mai stata amata

e vuoi che io ne faccia a meno

bene,

è troppo tardi

questa notte

per tirare in ballo il passato per portarlo alla luce

noi siamo uno ma non siamo gli stessi

dobbiamo

sostenerci a vicenda

sostenerci a vicenda

uno

Sei venuta a chiedere perdono?

sei venuta a riportare in vita ciò che è morto?

sei venuta qui per comportarti come Gesù?

verso i lebbrosi che pensi di avere nella tua testa?

Chiedo troppo?

più di quanto sia dovuto?

tu mi hai dato niente

ed ora è tutto ciò che ho

noi siamo uno

ma non siamo gli stessi

bene

ci feriamo a vicenda

e poi lo rifacciamo ancora

Tu dici

l’amore è un tempio

l’amore è la più nobile delle leggi

l’amore è un tempio

l’amore è la più nobile delle leggi

mi hai chiesto di avvicinarmi

ma poi mi hai fatto strisciare

ed io non posso aggrapparmi

a quel che è tuo

se quel che è tuo è solo dolore

Un amore

un solo sangue

una vita

devi fare ciò che devi

una vita

insieme

sorelle

fratelli…

una vita

ma noi non siamo gli stessi

Dobbiamo

sostenerci a vicenda

sostenerci a vicenda

Uno

Uno

 

1,102 Visite totali, 1 visite odierne

#ShareThisPassion #CondividiQuestaPassione | 4UB.itShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter